Alba Tramonto
Fase lunare di oggi

Situazione generale:
L'allungamento verso la Francia dell'alta pressione atlantica e, al contempo, la risalita del promontorio nord-africano hanno interrotto il flusso di correnti umide orientali che alimentavano un vortice iberico. La figura ciclonica complice, con la sua rotazione, del sollevamento dell'anticiclone nord-africano, è stata dunque isolata e non è più in grado di influenzare le condizioni sul territorio italiano dove infatti il bel tempo è tornato decisamente a prevalere. C'è da aggiungere che la fusione altopressionaria che sta avvenendo sui nostri cieli riesce anche ad impedire che una vasta massa d'aria freddo-umida orientale in discesa sui Balcani dilaghi anche sulle nostre regioni; la sua presenza si avverte comunque nei valori termici mattutini piuttosto "frizzantini" sul versante adriatico. Le regioni centrali adriatiche si vengono a trovare oggi sul corridoio d correnti freddo-umide solcato da un nucleo depressionario, staccatosi dalla saccatura principale che scorre alle alte latitudini europee ed in movimento verso la Spagna. Sicché, le suddette regioni continuano a subire una certa instabilità con valori termici in progressiva discesa.
Evoluzione per i prossimi giorni sull'Italia:
L'alta pressione, nella fattispecie nord-africana, in ulteriore rafforzamento ancora per la presenza della circolazione ciclonica iberica, garantirà diffuse condizioni di stabilità fino a sabato. Le temperature, condizionate dal freddo balcanico, torneranno a risalire dalla giornata di venerdì. Un peggioramento è atteso per domenica quando verremmo interessati dalla migrazione verso oriente del vortice occidentale che nel frattempo verrà agganciato da una saccatura nord-atlantica. Le precipitazioni si manifesteranno anche in modo intenso sulle regioni settentrionali e centrali tirreniche mentre la restante parte del territorio resterà sotto la protezione anticiclonica.

agrometeorologia pan assam agricoltura