Alba Tramonto
Fase lunare di oggi
4367 iscritti al sito web

ultimo aggiornamento: venerdì 23 febbraio 2018

Ricevi RSS previsioni meteo Meteo Assam Regione Marche - Abbonamento previsioni meteo RSS

  • Situazione generale:
    Forte di un apparato radicale davvero esteso a cui contribuisce l'aria calda nord-africana, la vasta campana anticiclonica atlantica insiste e resiste alle alte latitudini europee posizionando i suoi massimi tra il Mare del Nord e la Scandinavia. Da lì, il suo movimento rotatorio orario favorisce la discesa di aria fredda artica che, seguendo poi una lunga S, scende e arriva fino al Mediterraneo occidentale. Ciò mantiene in vita il vortice che da parecchi giorni staziona in prossimità del versante ovest italiano, una figura depressionaria ormai vetusta ma capace ancora di provocare diffuse precipitazioni, localmente temporalesche sul meridione. In crescita le temperature.
    Evoluzione per i prossimi giorni sull'Italia:
    Mentre il sud ed il medio versante adriatico, fino a domenica, subiranno gli effetti di ciò che rimarrà del vortice mediterraneo, causa ancora di fenomeni molto intensi e diffusi, al nord le temperature torneranno a scendere, drasticamente nel giorno di riposo. Arriverà infatti dalla porta della Bora, parte di quella aria gelida artica che, muovendosi di moto retrogrado, ammanterà gran parte del Vecchio Continente, allungandosi dal Mare di Barents fino ai Pirenei. Sull'Italia giungerà solo una piccola porzione dell'aria nordica ma sarà sufficiente a far scendere i valori termici ben al di sotto della media del periodo al centro-nord e questo, giocoforza, favorirà il verificarsi di nevicate fino a quote pianeggianti specie tra domenica e lunedì. Il sud sarà invece sostanzialmente salvato dal richiamo di flussi di libeccio.
  • sabato 24 febbraio 2018

    Cielo nuvoloso o molto nuvoloso in genere con possibili temporanei dissolvimenti nelle ore centrali-pomeridiane sul settore litoraneo settentrionale.
    Precipitazioni nottetempo ed al mattino, in contrazione verso l'entroterra meridionale dove potranno persistere ancora con buona intensità e durata e da dove tenderanno a estendersi nuovamente verso nord nell'ultima parte del giorno; quota neve prevista tornare sotto ai 1000 metri in serata.
    Venti orientali, particolarmente sostenuti al mattino specie sulle coste dove potranno raggiungere il regime di forti; in generale attenuazione nel pomeriggio.
    Temperature ancora in crescita nei valori minimi.
    Altri fenomeni
  • domenica 25 febbraio 2018

    Cielo molto nuvoloso in genere.
    Precipitazioni attese sull'intero territorio regionale, non particolarmente intense ma possibili di buona durata e regolarità specie sull'entroterra; nevicate a quote via via sempre più basse fino alle pianeggianti del pomeriggio-sera raggiungibili soprattutto sulle province settentrionali.
    Venti da nord-est fino al regime di moderati.
    Temperature in netto calo.
    Altri fenomeni foschie e nebbie.
  • lunedì 26 febbraio 2018

    Cielo molto nuvoloso.
    Precipitazioni prevalentemente nevose, ad oggi attese dal carattere diffuso e duraturo, più incidenti in genere sulla fascia interna; in attenuazione in serata.
    Venti sempre generalmente nord-orientali e moderati.
    Temperature ancora in sensibile calo.
    Altri fenomeni foschie e nebbie; gelate.
  • martedì 27 febbraio 2018

    Cielo copertura inizialmente prevalente, poi a divenire più irregolare per effetto dei dissolvimenti in espansione da ponente.
    Precipitazioni nevicate che nelle ore notturne-mattutine potranno assumere ancora buona intensità, previste comunque in attenuazione e a scemare verso il settore costiero già durante la prima parte della giornata.
    Venti deboli o moderati in rotazione dai quadranti nord-orientali ai nord-occidentali.
    Temperature attese sempre in diminuzione specie nei valori minimi.
    Altri fenomeni gelate diffuse.

notiziario agrometeorologico


redatto dai Centri Agrometeo Locali e personalizzato su base provinciale, rappresenta lo strumento per fornire all’impresa agricola e ai loro tecnici le indicazioni per la corretta gestione agronomica delle colture nel rispetto dei disciplinari di produzione e difesa integrata o biologica adottati dalla Regione Marche.
Per la redazione del Notiziario sono utilizzate le informazioni derivanti dalle attività di monitoraggio agro-fenologico, epidemiologico e meteorologico elaborate anche attraverso opportuni modelli di simulazione.

Seleziona la provincia di interesse per visualizzare l'ultimo notiziario pubblicato:


visualizza ultimo supplemento al notiziario agrometeorologico








  • AGGIORNATO CON LE NUOVE LINEE GUIDA PER LA PRODUZIONE INTEGRATA DELLE COLTURE DIFESA FITOSANITARIA E CONTROLLO DELLE INFESTANTI - FINESTRA ESTIVA


Vai al Blog MeteoMarche
Regione Marche. Analisi clima gennaio 2018
Gennaio 2018 è stato molto più caldo e secco della norma.
continua a leggere

(Pubblicato il 20/02/2018)

Regione Marche. Analisi clima 2017
Finalmente, dopo tre anni di record battuti, il 2017 non risulta essere l’anno più caldo a livello globale. Il 2017 si piazza comunque al secondo posto nella classifica degli anni più caldi con un’anomalia di +0,51°C rispetto al 1981-2010 e considerando che tale exploit è stato raggiunto con indice ENSO neutrale nella prima parte dell’anno, negativo nella seconda, conviene rimandare i festeggiamenti ad anni migliori… Per quanto riguarda le Marche, in base ai dati rilevati dalla rete agrometeo ASSAM, nel 2017 è stato eguagliato il record di caldo degli anni 2014 e 2015. Si conferma infine il periodo particolarmente piovoso che sta interessando la nostra regione, iniziato nel 2012, in cui la precipitazione totale annuale si mantiene al di sopra della norma.
continua a leggere

(Pubblicato il 25/01/2018)

Regione Marche. Analisi clima dicembre 2017
Dicembre 2017 con una temperatura media regionale di 5,9°C è stato lievemente più freddo della media. Nonostante ciò, il 2017 si rileva come l'anno più caldo per le Marche dal 1961, a pari merito con gli anni 2014 e 2015. Le precipitazioni sono state praticamente in linea con la media del periodo 1981-2010.
continua a leggere

(Pubblicato il 08/01/2018)

L’autunno 2017 nelle Marche.
L’Italia, così come buona parte del centro-Europa, nei mesi di settembre e novembre è stata caratterizzata da anomalie negative del geopotenziale a 500mb specie nell’ultimo mese autunnale. In tali mesi dunque le basse pressioni hanno prevalso sulle alte inducendo tempo in prevalenza instabile in particolare sulle Marche. Nel mese di ottobre invece ha prevalso l’alta pressione di origine atlantica, fautrice di maggiore stabilità e in effetti, sulla nostra regione, le precipitazioni sono venute sostanzialmente a mancare mentre le temperature si sono rilevate più calde nel normale nei valori massimi (diurni), più freddi in quelli minimi (notturni).
continua a leggere

(Pubblicato il 28/12/2017)

Regione Marche. Analisi clima novembre 2017
Così come settembre e ottobre, anche il mese di novembre si è rilevato più freddo della norma con uno scarto piccolissimo rispetto alla media di riferimento. Particolarmente abbondanti le precipitazioni.
continua a leggere

(Pubblicato il 13/12/2017)



Vai alla pagina degli approfondimenti e notizie

Dati del 22/02/2018
Temp. Min (°C)Temp. Max (°C)Umidità (%)Precipitazione (mm)Vento, raf. max (m/s)Vento, direzione
Ancona (Camerano)3,38,995,429,210,3NNW
Matelica0,35,399,77,42,7E
Pesaro36,892,329,210,6WSW
Urbinon.p.n.p.n.p.n.p.n.p.n.p.
Macerata (Treia)2,98,185,4148,8WNW
Ascoli P. (Maltignano)39,492,311,88,5WSW
Fermo49,992,742,68W
agrometeorologia pan assam agricoltura