Alba Tramonto
Fase lunare di oggi
4426 iscritti al sito web

ultimo aggiornamento: lunedì 21 maggio 2018

Ricevi RSS previsioni meteo Meteo Assam Regione Marche - Abbonamento previsioni meteo RSS

  • Situazione generale:
    Per quanto non ben definita, alle porte occidentali del nostro Paese c'è una circolazione ciclonica che già sta provocando i primi grattacapi alla Sardegna. Precipitazioni sull'isola che poi in giornata si estenderanno al territorio peninsulare specie nella sua parte tirrenica, con fenomeni che potranno assumere anche carattere temporalesco; discretamente protetto dalla dorsale appenninica rimarrà invece il versante adriatico. A livello continentale a dominare è ancora il blocco anticiclonico sulla Scandinavia.
    Evoluzione per i prossimi giorni sull'Italia:
    Nelle prossime ore la figura depressionaria ovest-mediterranea si porterà sull'Italia e di conseguenza l'instabilità tenderà ad accentuarsi. Precipitazioni anche particolarmente intense si propagheranno dai quadranti occidentali, domani più intense al centro-nord, mercoledì al centro-sud. Da metà settimana, l'approfondimento al largo delle coste portoghesi di un vortice verrà controbilanciato dalla rimonta di un promontorio anticiclonico nord-africano che proverà ad allungarsi verso il suo gemello scandinavo. Conseguenze per la nostra penisola: una generale tendenza alla stabilizzazione delle condizioni con i fenomeni che perderanno di diffusione ed incidenza contraendosi verso le due catene montuose principali; un risalita delle temperature fino a scavalcare le medie del periodo.
  • martedì 22 maggio 2018

    Cielo irregolarità nella prima parte della mattinata, dovuta al generale aumento dei dissolvimenti da sud; successiva ricarica della copertura dal settore montano particolarmente spessa nelle ore centrali-pomeridiane e sulle zone interne.
    Precipitazioni ondata di rovesci e temporali che dalla tarda mattinata si estenderanno dall'entroterra dove si attendono i fenomeni più frequenti e consistenti, verso le coste soprattutto settentrionali dove i fenomeni comunque sono previsti più radi e meno incidenti.
    Venti da molto deboli a deboli sud-occidentali; in rafforzamento dai quadranti orientali nel pomeriggio.
    Temperature in calo le massime.
    Altri fenomeni
  • mercoledì 23 maggio 2018

    Cielo prevalentemente nuvoloso, maggiore la copertura sul settore meridionale e litoraneo; dissolvimenti in serata.
    Precipitazioni in risalita dalle province meridionali nel corso della mattinata, localmente a carattere di rovescio anche temporalesco; fenomeni a scemare in serata.
    Venti deboli e occidentali in genere.
    Temperature in lieve calo.
    Altri fenomeni
  • giovedì 24 maggio 2018

    Cielo poca nuvolosità al primo mattino, in dissolvimento verso la fascia litoranea; in un successivo contesto di sereno o poco nuvoloso si attende una temporanea ricarica della copertura sulla dorsale appenninica nel pomeriggio.
    Precipitazioni al momento previste nel pomeriggio come rovesci e temporali sparsi sull'Appennino più probabili a sud.
    Venti deboli nord-occidentali con contributi da nord-est nel pomeriggio.
    Temperature massime in recupero.
    Altri fenomeni
  • venerdì 25 maggio 2018

    Cielo sereno o poco nuvoloso al mattino; cumuli e stratocumuli in formazione sul settore interno nelle ore centrali e pomeridiane, in dissolvimento con l'approssimarsi della sera.
    Precipitazioni rovesci e temporali sparsi ad oggi previsti sulle zone interne specie appenniniche.
    Venti deboli, prevalenti quelli da nord nord-ovest.
    Temperature attese in rialzo nei valori minimi.
    Altri fenomeni

notiziario agrometeorologico


redatto dai Centri Agrometeo Locali e personalizzato su base provinciale, rappresenta lo strumento per fornire all’impresa agricola e ai loro tecnici le indicazioni per la corretta gestione agronomica delle colture nel rispetto dei disciplinari di produzione e difesa integrata o biologica adottati dalla Regione Marche.
Per la redazione del Notiziario sono utilizzate le informazioni derivanti dalle attività di monitoraggio agro-fenologico, epidemiologico e meteorologico elaborate anche attraverso opportuni modelli di simulazione.

Seleziona la provincia di interesse per visualizzare l'ultimo notiziario pubblicato:


visualizza ultimo supplemento al notiziario agrometeorologico








  • AGGIORNATO CON LE NUOVE LINEE GUIDA PER LA PRODUZIONE INTEGRATA DELLE COLTURE DIFESA FITOSANITARIA E CONTROLLO DELLE INFESTANTI
    (DDS n°83 DEL 22/03/2018)



Vai al Blog MeteoMarche
Regione Marche. Analisi clima aprile 2018
Aprile 2018 ha assunto nelle Marche connotati che potremmo definire "estivi" sia per le temperature particolarmente calde sia per le scarse precipitazioni.
continua a leggere

(Pubblicato il 04/05/2018)

L’inverno 2018 nelle Marche.
Nel complesso, la stagione invernale 2018 è stata lievemente più calda della norma e particolarmente piovosa. Il freddo vero si è riducibile all'evento di fine stagione in cui si sono verificate anche abbondanti nevicate.
continua a leggere

(Pubblicato il 20/04/2018)

Regione Marche. Analisi clima marzo 2018
Si conferma il periodo particolarmente fresco e piovoso che sta interessando le Marche. Come in febbraio, anche nel mese di marzo le temperatura media mensile è stata inferiore alla norma e abbondanti sono state le precipitazioni.
continua a leggere

(Pubblicato il 12/04/2018)

Regione Marche. Analisi clima febbraio 2018
Febbraio 2018, a differenza dei mesi di febbraio degli ultimi quattro anni, è stato più freddo della norma. Stabilito il record di precipitazioni per il mese.
continua a leggere

(Pubblicato il 15/03/2018)

Il freddo intenso e le nevicate dei giorni 26-28 febbraio nelle Marche.
Partiamo da lontano e precisamente dallo sconquasso creato dall’intrusione alle latitudini polari dell’alta pressione atlantica e di quella pacifica le quali, iniettando massicce quantità di aria calda, che dalla troposfera si sono propagate fino alla stratosfera, hanno provocato la rottura del Vortice Polare Stratosferico, cioè quel fenomeno conosciuto come Stratwarming. Tale dinamica si è poi ripercossa a quote inferiori dove, anche la parte troposferica dello stesso vortice, si è divisa in due lobi, uno di essi è sceso sul Nord-America, l’altro sull’Europa. Ecco che dunque una colata di aria gelida artica ha invaso il Vecchio Continente coinvolgendo anche il centro-nord italiano nel corso del weekend del 24-25 febbraio 2018 dove l’aria fredda è fluita dalla porta della Bora.
continua a leggere

(Pubblicato il 09/03/2018)



Vai alla pagina degli approfondimenti e notizie

Dati del 20/05/2018
Temp. Min (°C)Temp. Max (°C)Umidità (%)Precipitazione (mm)Vento, raf. max (m/s)Vento, direzione
Ancona (Camerano)1328,472,307,7NNW
Matelica7,524,681,806,2E
Pesaro10,82773,805,6WNW
Urbinon.p.n.p.n.p.n.p.n.p.n.p.
Macerata (Treia)11,526,161,509,2NE
Ascoli P. (Maltignano)13,525,679,906,9SSW
Fermo12,128,172,805,2NW
agrometeorologia pan assam agricoltura